Buon Palermo, ma è ko a Pescara

Buon Palermo, ma è ko a Pescara

Una sconfitta non meritata, che brucia tanto e lascerà parecchi rimpianti. Nella serata che alla vigilia si preannunciava proibitiva come poche altre in questi mesi, il Palermo – decimato da pesanti assenze – si compatta e si riscopre coriaceo disputando pure una delle migliori partite dell’ultimo periodo. A Pescara i rosanero creano tanto, giocano bene (sarà un caso, ma capita spesso quando manca il pur decisivo Nestorovski), ribaltano il risultato nel primo tempo e alla fine però non portano a casa nessun punto.

Il Palermo avrebbe meritato la vittoria, questa volta il giudizio mette d’accordo tifosi e addetti ai lavori (non sempre allineati nelle valutazioni, tutt’altro): a conti fatti solo dalla sponda abruzzese qualcuno potrebbe avere da ridire, ma oggettivamente “ai punti” già il pareggio sarebbe stato stretto ai ragazzi di mister Stellone. Pronti-via e già dopo pochi minuti c’è il primo vantaggio dei padroni di casa, ma non si fa attendere la reazione palermitana: e così, al termine di un primo tempo emozionante, il doppio schiaffo Moreo-Pirrello porta gli ospiti davanti all’intervallo. Le occasioni non mancano nemmeno nella ripresa, il match è godibile e per una volta per niente noioso e monotono: è Memushaj a pescare il jolly del 2-2, nel finale c’è la vera e propria beffa firmata dall’ex trapanese Scognamiglio sugli sviluppi di un corner ‘concesso’ da un precedente miracolo di Pomini. Non serve l’arrembaggio nei minuti di recupero, dopo tante occasioni non sfruttate il Palermo perde 3-2 nonostante un’ottima prestazione.

Peccato. Dal potenziale -1 rispetto alla vetta, al reale -4 dal tandem di testa: Brescia e Lecce, con i giallorossi con una gara in più, staccano i rosanero che restano terzi nel limbo e con Verona, Pescara e Benevento più vicine. Si fa dura per la promozione diretta, ma i prossimi scontri al vertice possono cambiare ancora le parti alte della classifica: di certo, il Palermo ha esaurito i bonus dopo aver rimediato solo un pareggio e una sconfitta nelle due trasferte consecutive tra Cosenza e Pescara. E lunedì prossimo, tra le mura amiche contro il Verona, vietato sbagliare: conterà soltanto il risultato finale, a prescindere dalla prestazione…

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio