ESCLUSIVA- L’identikit di Pablo Cosentino, nuovo vicepresidente del Catania
Google
Pablo Cosentino e il presidente Antonino Pulvirenti

ESCLUSIVA- L’identikit di Pablo Cosentino, nuovo vicepresidente del Catania

Da ieri il Calcio Catania ha un nuovo dirigente. Si tratta di Pablo Cosentino che è stato nominato vice presidente nel CdA della società etnea. Una nuova figura che si occuperà delle operazioni di mercato in Italia, in Argentina e negli altri paesi del mondo. Sarà il procuratore argentino a cercare i campioni del domani per i rossazzurri e probabilmente sarà lui stesso a prendere la gestione di molti calciatori del Catania. Ma conosciamo meglio Pablo Cosentino: chi è e cosa ha fatto?

Paolo Cosentino (45), è un imprenditore originario di Buenos Aires che ha scelto di stabilirsi in Europa per sviluppare le sue attività legate al commercio e al trasferimento di giocatori d'elite. Nonostante sia ancora abbastanza giovane, è uno dei più importanti agenti Fifa in circolazione tanto da diventare il punto di riferimento per le intermediazioni di blasonati club europei per le trattative con l’estero. Ha lavorato inizialmente al fianco di noti agenti argentini come Gustavo Mascardi e Alejandro Mazzoni. Con loro inizia la sua esperienza di impresario curando gli interessi di grandi calciatori come Caniggia, Coloccini, Milito e Lavezzi poi insieme al fratello Fernando fondano la ‘Cosentino Sports”. In breve tempo porta in Italia numerosi calciatori tra cui: Silvestre, Schelotto, Larrivey, Vazquez, Fontanello, ma anche Barrientos e per finire Castro e Leto al Catania e Faurlin al Palermo. Anche all’estero Cosentino riesce a piazzare importanti calciatori argentini tra cui Enzo Perez al Benfica. Lavora anche con Hugo Issa nel trasferimento di Mariano Pavone al Betis Siviglia. Conosce molto bene l’ex tecnico del Catania, Diego Simeone, attualmente alla guida dell’Atletico Madrid. Cosentino è conosciuto anche per essere stato amico di Maradona. Venne interrogato infatti dalla polizia uruguaiana quando l’ex campione del Napoli rischiò la vita per overdose di cocaina a Punta del Este, nel gennaio del 2000. Cosentino e Guillermo Coppola erano in vacanza infatti con il ‘Pibe de Oro’. Il nome del procuratore è emerso anche nei giorni di ‘Calciopoli’, quando il patron del Genoa, Enrico Preziosi, nel 2004 dichiarò ai carabinieri di aver versato 800mila euro "divisi tra Alessandro Moggi e Cosentino" su un conto corrente inglese dopo la mediazione per Diego Milito e Lucas Rimoldi. In patria è noto anche per aver sposato la bella modella argentina Daniela Urzì. I due si sposano nel 1998 e poco dopo decidono di trasferirsi a Miami negli USA dove la moglie ha vissuto per quindici anni. Abitano in una casa sul mare a South Beach. Dalla loro storia nasce il primogenito Thiago. Decidono di tornare in Argentina trasferendosi in una bellissima villa a Avenida Del Libertador vicino a Barrio Parque. Pablo ha la passione per i tatuaggi. Ha una enorme croce tatuata sulla schiena e molti alti sulle braccia. Grande amico del presidente del River Plate, Daniel Passarella, è stato anche consulente di mercato per il club di Buenos Aires. Cosentino ha collaborato al trasferimento di David Trezeguet al River e nello stesso periodo provò a portare ai Millonarios anche Mauro German Camoranesi. Cosentino oggi ha diverse agenzie di organizzazione eventi e marketing sportivo dislocate tra l’Argentina e gli Stati Uniti. Anche in Italia secondo le nostre indiscrezioni avrebbe una base operativa a Torino. Cosentino ha già preso la procura di alcuni giocatori del Catania tra cui Paglialunga ed Izco. Presto potrebbe curare gli interessi di altri calciatori. Cosentino ha rinunciato alla carica di Agente Fifa per intraprendere la nuova avventura a Catania, tuttavia continuerà sotto banco la sua attività di agente. Infatti oltre ad avvalersi della collaborazione del fratello Fernando, in Italia si avvale della collaborazione di due avvocati e agenti Fifa, uno di Milano e l’altro di Palermo. Attualmente la “Cosentino Sports” annovera tra i calciatori in gestione: Alain Ruiz, Sebastián Saja, Damián Luna, Rodrigo Javier de Paul e molti altri giovani talenti che potrebbero mettere piede a Catania. Già da più di un mese Cosentino starebbe lavorando a maniche rimboccate per il Catania. Oltre all’operazione Leto, il nuovo vicepresidente del Catania ha bloccato un forte centrocampista (probabilmente De Paul come anticipato dalla nostra redazione). Come ha spiegato il presidente Pulvirenti, con l’arrivo di Cosentino e con lo snellimento di alcune figure societarie, cambierà il modo di lavorare in seno al club etneo anche se programmazione, equilibrio e bilancio, resteranno le prerogative che hanno contraddistinto il Catania, oggi modello di eccellenza in Italia e in Europa.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio