Giuseppe D'amico, un fotografo su
Web

Giuseppe D'amico, un fotografo su "La Strada"

“Se la tua fotografia non odora di strada, non è street photography…”,queste le parole di uno dei fotografi di strada più noti nel panorama mondiale, Bruce Gilden, già membro di Magnum Photos.

Guai a catalogare la street photography come un genere fotografico, poiché essa rappresenta l’essenza stessa della fotografia, i cui soggetti si muovono sul palcoscenico più grande ed imprevedibile che possa esistere: la strada.
Questa interazione tra la gente e la quotidianità è ciò che affascina di più Giuseppe D’Amico, giovane professionista catanese, che ama visceralmente la street photography, e che sgomitando con la forza della sua arte si sta facendo largo nell’affollato panorama nazionale.
“Ho iniziato ad interessarmi alla fotografia appena tredicenne, grazie alla passione che mio padre mi ha saputo visceralmente trasmettere. Iniziò tutto quasi per caso. Un giorno mi concesse la sua solidissima Nikkormat, modello ovviamente ancora a pellicola.
Bastarono pochi scatti e il mondo della fotografia mi aveva già fatto suo. Purtroppo però, come tutti i grandi amori, che fanno grandi giri e poi ritornano, io e la fotografia prendemmo delle strade diverse, per poi ritrovarci oltre dieci anni. Avevo nuovamente tra le mani quella grande passione che pensavo non dovessi mai più rivedere. Il tempo delle pellicola era ormai passato, il mio amore era diventato digitale”.


“Dopo aver sperimentato” prosegue l’artista catanese “ho finalmente realizzato che il genere che più si adatta alla mia visione di fotografia fosse la street photography, che sono solito definire il punctum della mia vita. La fotografia riesce a restituirmi emozioni uniche quando avvicino l’occhio al mirino vedo tutto in una prospettiva diversa, quasi mi estraniassi e diventassi terzo spettatore dello spettacolo più bello fra tutti: il fluire della quotidianità. L’esplorazione è parte inscindibile della mia passione, ed è per questo che da sempre mi ispiro al famoso motto della rivista LIFE: To see the world, things dangerous to come to, to see behind walls, to draw closer, to find each other and to feel. That this is the purpose of Life”

Gli scatti di Giuseppe D’Amico sono stati pubblicati sulla rivista Cities 2, la quale ha dedicato due pagine al suo portfolio personale.
Sarà inoltre in mostra collettiva il 24 novembre 2017, presso il prestigioso “Spazio Tadini” a Milano (http://www.spaziotadini.it/), ed il 29 novembre a Roma, presso lo spazio “Officine Fotografiche”(http://www.officinefotografiche.org/).
I riconoscimenti al lavoro del fotografo etneo non sono però finiti: con grande soddisfazione apprendiamo che lo stesso è stato scelto come autore di un nuovo collettivo di street photography “LA. STRADA” (https://stradafoto.wordpress.com/), il cui promotore è Alex Coghe, noto photojournalist italiano, con grande esperienza a livello internazionale (http://www.alexcoghe.com/).

Insomma, da oggi anche Catania è on the road, o meglio su “La Strada”.
Per chi volesse visionare i lavori di Giuseppe D’Amico:

Website: https://giuseppedamico.carbonmade.com/

Profilo instagram: peppedam81

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cultura