Salvini a Catania:
Web

Salvini a Catania: "Sicilia vittima di un'invasione senza precedenti"

"Il 2 giugno, giorno della celebrazione della Repubblica, chiederemo a tutti gli italiani di fermarsi 10 minuti, sul posto di lavoro o dovunque siano, contro la retorica della festa e per protestare silenziosamente, ma decisamente, contro quest'inaccettabile invasione, questo esodo sempre precedenti, di migranti in Italia". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a margine di un incontro a Catania, sottolineando che "stiamo studiando come realizzarla, magari usando un fiocco da indossare".

"La Sicilia - ha detto Salvini - è vittima di un'invasione senza precedenti, potrebbe essere la capitale mondiale del turismo e qualcuno la vuole trasformare in una discarica di disperati e di disgraziati. Chiedo a tutti i siciliani e agli altri italiani di essere con noi e di rialzare la testa". Dopo l'incontro il leader del Carroccio si è recato nella Cattedrale per pregare davanti le reliquie di Sant'Agata, Patrona della città, e successivamente si è immerso nel mercato ittico della 'pescheria', attiguo a piazza Duomo.

"Sul ponte dello Stretto devono decidere i siciliani. Per me autonomia è questa. Per il Sud ci vogliono infrastrutture innanzitutto. La Sicilia - ha proseguito Salvini - potrebbe essere la capitale mondiale del turismo invece che la discarica di clandestini che qualcuno sta organizzando. Qui si deve puntare su turismo, agricoltura, pesca, commercio, industria. Se dovessi intervenire punterei prima sulle ferrovie, vorrei che chi viaggia in treno in Sicilia non debba metterci dieci ore per poter andare da Trapani a Ragusa e poi parliamo di tutto il resto"

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica