Sicula Leonzio promossa in Lega Pro: tanto rossazzurro tra i bianconeri
CND 1994-95: tifosi rossazzurri a Lentini

Sicula Leonzio promossa in Lega Pro: tanto rossazzurro tra i bianconeri

QUANTO CATANIA...
Da questo pomeriggio c’è una nuova squadra siciliana in Lega Pro: è la Sicula Leonzio. La formazione bianconera, nonostante la sconfitta patita nella giornata di ieri in quel di Rende (1-0 per i calabresi), ha ottenuto la matematica certezza del primo posto del Girone I di Serie D in virtù della sconfitta casalinga della Cavese – seconda della classe – maturata questo pomeriggio al “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni per mano del Roccella (3-2 per gli jonici). A tre giornate dalla conclusione della stagione regolare, infatti, il divario di dieci punti che c’è tra le due compagini è incolmabile.

Promozione meritata per il sodalizio bianconero che torna nel calcio professionistico a distanza di ventitré anni dall’ultima volta: Serie C1 edizione 1993/94 con la denominazione di Leonzio 1909. Marcata l’impronta catanese nel club di Lentini: in primis il giovanissimo presidente Giovanni Leonardi, nato nella città dell’Elefante nel 1990; il portiere Christian Biondi, catanese classe 1998, prodotto del vivaio rossazzurro, per qualche giornata nella prima parte di stagione il meno battuto d’Italia; Gabriele Cacciola, centrocampista catanese, figlio di Gaspare mediano del Catania nei primissimi anni novanta; Francesco Cerra, nativo di Acireale, compagno di squadra di Cacciola negli Allievi rossazzurri di qualche anno fa; Roberto Marino, (classe 1998) altro centrocampista catanese e prodotto della cantera di Torre del Grifo, unico siciliano aggregato alla rappresentativa di Serie D a partecipare al Torneo di Viareggio 2017; Andrea D’Amico, mediano catanese cresciuto nel settore giovanile etneo e con due presenze con la maglia della prima squadra (una delle quali contro l’Inter di Ibrahimovic) nella stagione 2008/09 con Walter Zenga in panchina; dulcis in fundo Giuseppe Sibilli, attaccante napoletano classe 1996, giunto a Lentini a febbraio dopo aver passato i primi sei mesi (ai box) all’ombra di un’Etna che, verosimilmente, lo rivedrà nella prossima stagione.

PRECEDENTI: TRA COPPA E CND
Nei settant’anni di storia del Calcio Catania 1946 c’è un capitolo dedicato anche alla formazione lentinese, affrontata in più circostanze, tra Coppa Italia di Serie C e Campionato Nazionale Dilettanti, tra il 1988 e il 1995. Il bilancio sorride largamente all’Elefante, vittorioso in quattro circostanze (due delle quali a Lentini); due pareggi (entrambi per 1-1) e una vittoria per i bianconeri completano lo score. L’ultimo incrocio tra le due formazioni risale al CND 1994-95: vittoria etnea per 1-0 a Lentini in virtù della rete di Mimmo Crisafulli. Era l’11 marzo 1995. Al termine della stagione Catania promosso in C2, Leonzio retrocessa in Eccellenza. Nel dettaglio:

1988-89: Atletico Leonzio-Catania 1-1 (Coppa Italia)
1988-89: Catania-Atletico Leonzio 2-1 (Coppa Italia)
1989-90: Catania-Atletico Leonzio 1-1 (Coppa Italia)
1990-91: Atletico Leonzio-Catania 1-3 (Coppa Italia)
1991-92: Leonzio 1909-Catania 4-2 (Coppa Italia)
1994-95: Catania-S.S. Leonzio 3-1 (CND)
1994-95: S.S. Leonzio-Catania 0-1 (CND)

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Calcio