Home Benessere L’ora della colazione per mantenere basso il livello di glicemia ed evitare...

L’ora della colazione per mantenere basso il livello di glicemia ed evitare il diabete

621
0

© L'ora della colazione per mantenere la a un livello basso e prevenire il

Stanno emergendo sempre più studi scientifici che evidenziano l'influenza della sulla nostra salute. Questo è logico, poiché il nostro corpo non opera allo stesso ritmo né svolge gli stessi processi al mattino e alla sera. Ecco perché l'orario dei pasti, in particolare la colazione, è un fattore cruciale nella prevenzione di malattie come il diabete di tipo 2.

La colazione: un pasto importante per la prevenzione del diabete

La colazione è uno dei pasti più importanti della giornata. E consumarla due ore prima non è la stessa cosa che farlo due ore dopo. Uno studio condotto dall'ISGlobal ha dimostrato che fare colazione dopo le 9 del mattino aumenta il rischio di sviluppare diabete di tipo 2. La probabilità sale del 59% rispetto a coloro che fanno colazione prima delle 8.

Orari dei pasti e diabete

Molte persone considerano il diabete di tipo 2 una pandemia del 21° secolo. Inoltre, è associato a fattori modificabili come la dieta e l'attività fisica. Un'alimentazione ricca di zuccheri e uno stile di vita sedentario portano a un controllo inadeguato della glicemia, favorendo quindi la malattia. Questo studio ha dimostrato che l'orario della colazione è anche un fattore di rischio per il diabete.

Leggi anche :  I 6 prodotti che non dovrebbero più essere nel tuo armadietto dei medicinali a casa

Durante l'indagine, il team di ricerca ha esaminato i casi di 103.312 adulti (79% donne). Hanno compilato diari alimentari indicando cosa hanno mangiato e bevuto in un periodo di 24 ore, per tre giorni non consecutivi, e l'orario dei loro pasti. L'equipe ha conservato questi dati per due anni e ha monitorato attentamente la salute dei partecipanti per una media di sette anni.

Più diabete tra chi fa colazione tardi

Nel corso dello studio, sono stati registrati 963 nuovi casi di diabete di tipo 2. Inoltre, il rischio è risultato significativamente più alto in alcune persone, in particolare quelle che consumano la colazione dopo le 9, anziché prima delle 8.

Anche le cene tardive favoriscono il diabete

Fare la cena tardi non favorisce un buon controllo della glicemia. Il team ISGlobal ha dimostrato che cenare dopo le 22 è associato anche ad un aumento del rischio di diabete. Al contrario, consumare pasti più frequenti (circa cinque volte al giorno) e fare l'ultimo pasto della giornata più presto riduce l'incidenza del diabete.

Leggi anche :  Harvard conferma: correre non è dannoso per le ginocchia

Per quanto riguarda il digiuno prolungato o intermittente, si presume che presenti dei benefici. Tuttavia, gli scienziati hanno notato che ne presenta solo in un caso specifico. Questo si verifica se la colazione viene consumata prima delle 8 e la cena prima delle 19. Pertanto, non c'è alcun vantaggio nel cenare presto se la colazione viene consumata tardi.

4/5 - (4 votes)

Come giovane media indipendente, SiciliaToday ha bisogno del vostro aiuto. Sosteneteci seguendoci e segnalandoci su Google News. Grazie per il vostro sostegno!

Seguici su Google News